Calvizie e anabolizzanti – che legame c’è?

0
4063
Il Dottor Larry Shapiro descrive la correlazione biochimica tra l’uso di anabolizzanti e la calvizie.
Quando si parla di anabolizzanti si fa spesso riferimento all’ambito del fitness e del body building.

Che correlazione ci può essere tra la loro assunzione e il benessere dei capelli?

 

Steroidi anabolizzanti – cosa sono e come agiscono

Gli steroidi anabolizzanti sono dei derivati chimici del testosterone in grado di favorire l’anabolismo.

L’anabolismo, detta anche biosintesi, può essere definito la fase costruttiva del metabolismo; qui si verifica la sintesi biomolecolare di proteine, polisaccaridi, acidi nucleici e grassi, partendo da precursori semplici.

Gli anabolizzanti non sono privi di effetti indesiderati, anzi, esistono una molteplicità di conseguenze causate dal loro fattore androgenicità.

Gli effetti collaterali coinvolgono non solo i capelli ma tutti i tessuti: la sintesi proteica aumenta causando fenomeni quali l’aumento muscolare e l’ingrossamento organico (come fegato, milza, reni ecc.). Tra gli effetti più gravi troviamo quelli cardiovascolari come l’ipertrofia cardiaca, predisponente al rischio di infarto.

Per ciò che riguarda i capelli, gli anabolizzanti possono portare alla calvizie. I valori di ormoni maschili, in primis il testosterone, aumentano eccessivamente trasformandosi in diidrossitestosterone (DHT), uno dei primi agenti che provocano la perdita dei capelli.

 

L’opinione del Dr. Larry Shapiro

In merito al legame che intercorre tra steroidi anabolizzanti e capelli, il Dr. Larry Shapiro afferma che ci sia una chiara correlazione tra il loro l’uso, anche eccessivo, e la calvizie. A questo proposito, la sua Shapiro Chart (vedi sotto) ci spiega come funziona l’indice anabolico.

Qui viene mostrato il processo di miniaturizzazione dei capelli causato dagli anabolizzanti, con dettaglio ai canali biochimici che questi ultimi utilizzano.

Nella tabella in basso a sinistra, è possibile visualizzare l’incidenza che ogni singolo anabolizzante ha nei canali.

Dopo lo studio, è stata anche ideata e creata una linea di prodotti chiamata Help Hair. Questi prodotti possono entrare in contatto con i canali citati ed essere in grado di bloccare questi meccanismi, ridando forza ai capelli e ridurne la perdita.

Uno dei prodotti di punta è Help Hair Protein Shake, un mix di proteine e vitamine concentrate creato con proteine di siero di latte.

Questa linea di prodotti vanta ingredienti di alta qualità ed efficacia, selezionati direttamente dal Dr. Shapiro.

Nel 2010 egli stesso ha condotto uno studio per appurarne l’efficacia sui capelli. Infatti, in seguito all’assunzione dell’ Help Hair Protein Shake, si è notato che la crescita dei capelli (e degli innesti) ha subito un aumento dell’89%, anche nei pazienti che si erano sottoposti 6 mesi prima ad un trapianto.

Accelerated Follicular Restoration: ecco come è stato definito il metodo dal Dr. Shapiro, proprio grazie all’efficacia dei risultati ottenuti.

 

Per saperne di più, potete leggere a riguardo al seguente link https://bit.ly/2Xj1yJ3

Cliniche, specialisti di tricologia ed esperti del settore oggi ne sostengono l’uso per l’ottenimento di risultati ottimali in tempi brevi.

In via definitiva, il Dr. Shapiro afferma che l’uso di steroidi anabolizzanti deve essere ridotto al minimo o eliminato totalmente per tutelare la salute dei capelli. Oltretutto, promuove l’uso del preparato proteico Help Hair Shake e del mantenimento di un basso indice anabolico/androgenico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.