Come combattere la Calvizie con il Tricopat

0
2739
tricopat masullo

Più del 70% dei pazienti che lo hanno provato hanno conferito feedback positivi riguardo il Tricopat, un dispositivo di ultima generazione in grado di migliorare la salute dei nostri capelli e risolvere i problemi che ne causano la caduta.

 

Cos’è e di che cosa è capace

Il Tricopat è un dispositivo ideato e brevettato in Italia, in collaborazione con l’università di Bologna, e si associa a fattori di crescita che vengono assorbiti attraverso degli stimoli, in questo caso lo skin patting (stimolo meccanico) e la ionoforesi (stimolo elettrico) per migliorare la salute del cuoio capelluto.

Ionoforesi significa somministrare un farmaco per via trascutanea, utilizzando, quindi, una strumentazione che produre una corrente continua; data la sua praticità, la tecnica si sta diffondendo in maniera ampia nell’ambito della medicina rigenerativa.

Il tricopat è composto prevalentemente da una parte al cui interno si trova un sowtare e da una tastiera digitale a cui è collegato un manipolo, su cui è possibile posizionare diverse testine:

  • Testina skin patting, autoclavabile e personale per ogni paziente, stimola meccanicamente la zona da trattare tramite onde pressorie e micro-dermoincisioni controllate.
  • Coppa tricologica, un secondo brevetto che sfrutta le proprietà della stimolazione luminosa ed elettrica utilizzando luci led, elettrostimolazione e ionoforesi.
  • Fattori di crescita concentrati in un siero da distribuire sulla zona da trattare prima di iniziare il lavoro.

 

Il Trattamento

Secondo la procedura, il trattamento dev’essere svolto in 4 sedute da 20 minuti ciascuna, ogni seduta dev’essere ripetuta dopo 3 settimane.

La prima fase del trattamento riguarda la stimolazione meccanica dello skin patting sul cuoio capelluto.

Questa fase favorisce la vascolarizzazione, l’ossigenazione dei tessuti, il metabolismo cellulare e la produzione di collagene.

La seconda fase prevede, invece, l’utilizzo di una coppa tricologica che favorisce l’azione antinfiammatoria sul substrato trattato attraverso la potenza della luce led e della ionoforesi.

Ogni fase ha una durata di 10 minuti.

 

Quali sono i risultati con Tricopat?

Il trattamento inerente al Tricopat permette di ottenere ottimi risultati anche in previsione di un trapianto di capelli, in quanto rafforza e migliora la qualità dei capelli presenti in zona donatrice, e combatte la miniaturizzazione dei capelli indigeni nell’area ricevente.

Non prevede nessun prelievo di sangue o altri materiali organici ed è indolore.

È accessibile a tutti, anche ai più giovani dato che il costo del trattamento è molto più conveniente rispetto ad altre terapie che riguardano la medicina rigenerativa.

Secondo le statistiche, oltre il 70% dei pazienti è rimasta soddisfatta dai risultati ottenuti, in termini di qualità del capello e densità.

 

Unicità del trattamento

Esistono diversi trattamenti specifici per la cura della Calvizie, ma il Tricopat è l’innovazione che si differenzia tra questi, principalmente per due motivi:

  • La facilità con cui potervi accedere, dati i costi e le tempistiche
  • Gli ottimi risultati che si possono ottenere sottoponendosi al trattamento, senza alcun bisogno di prelievi di sangue o componenti aggiuntivi.

Oggi, il progresso scientifico è rappresentato dai risultati che si possono ottenere in campo medico grazie al continuo studio e sviluppo di trattamenti come questo, i quali definiscono la qualità e l’efficienza di protocolli sempre più all’avanguardia e poco invasivi.

Previous articleLa perdita di capelli causata dall’inquinamento atmosferico
Next articleCome dormire dopo un trapianto di capelli?
Dr. Vincenzo Masullo
Il Dr. Masullo Vincenzo consegue la sua laurea in Medicina e Chirurgia presso la II Università degli Studi di Napoli. Spinto dalla sua passione, investe con dedizione nella sua formazione accademica, con la specializzazione in Microbiologia, sempre presso l’ateneo di Napoli, poi in Dermochirurgia e Chirurgia della Calvizie, presso l’Università degli Studi di Firenze. E’ membro delle più importanti associazione di settore: membro votante dell’ISHRS una delle più rilevanti organizzazioni mondiali nell’ambito della chirurgia della calvizie; è membro della World FUE Institute, della S.I.Tri. (Società Italiana di Tricologia) e di altre importanti organizzazioni del settore. Ha un’esperienza trentennale nell’ambito della chirurgia: nel 1992 le sue prime esperienze professionali chirurgiche in collaborazione, il Dr Masullo, oggi, è tra i più stimati chirurghi specializzati del trapianto di capelli con tecnica FUE. Il Dr. Masullo, pur ritenendo la Tecnica FUT (Strip Extraction) valida, con risultati indiscutibilmente ottimi, nel 2007 sceglie di utilizzare la Tecnica FUE (Follicular Unit Extraction), considerandola molto meno invasiva e più funzionale anche a quelle che erano le richieste dei pazienti, specializzandosi e divenendo un punto di riferimento nel campo. Il Dr Masullo utilizza un micro punch manuale del diametro di 0,6 / 0,8 millimetri riducendo la traumaticità alle unità follicolari nell’atto della estrazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.