Il microneedling nel trattamento della calvizie: funziona davvero?

0
278

Il microoneedling è un tipo di trattamento cosmetico che viene utilizzato soprattutto per prevenire gli effetti dell’invecchiamento. In inglese è spesso chiamato anche skin needling per il suo effetto principale che è quello di incrementare la produzione di collagene nella pelle

Il microneedling è una procedura cosmetica che comporta una “perforazione” superficiale della pelle attraverso una strumento, chiamato roller, dotati di piccolissimi aghi sterili.

Sebbene il suo utilizzo sia molto diffuso nell’ambito delle terapie anti aging della pelle, il microneedling è anche un ottimo trattamento per le persone che soffrono di caduta di capelli.

Alcuni studi hanno dimostrato in particolare l’efficacia del microneedling come trattamento coadiuvante per l’alopecia areata.

Si crede che il microneedling possa anche migliorare la salute dei follicoli piliferi il che a sua volta potrebbe comportare ricrescita dei nuovi capelli od almeno interrompere il processo di miniaturizzazione tipico dell’alopecia androgenetica.

I benefici del microneedling nel trattamento della calvizie

Negli anni 90 il microneedling ha iniziato ad acquisire una certa notorietà come trattamento per migliorare l’aspetto delle cicatrici.

Da allora si è iniziato a studiarne gli effetti come una potenziale alternativa per la cura dell’alopecia androgenetica e di quella areata.

Oltre a facilitare la produzione di collagene nella pelle, il che lo rende particolarmente utile per la cura della cicatrice derivanti da acne, alcuni studi hanno evidenziato come il microneedling possa stimolare le cellule staminali del follicolo facilitando il processo di ricrescita dei capelli.

Il microneedling aiuta anche l’assorbimento di alcuni prodotti utilizzati per il trattamento della calvizie  e dell’alopecia areata come:

Uno studio del 2014 ha dimostrato i benefici potenziali del microneedling usato in combinazione con il triancinolone acetonide (un corticosteroide topico) nel trattamento dell’alopecia areata.

Il microneedling : Come si esegue il trattamento?

Durante la sessione di microneedling l’operatore utilizza un piccolo strumento chiamato roller che contiene dei piccoli aghi.

La lunghezza di quest’ultimi varia da meno di 1 millimetro a pochi millimetri.  Il roller viene fatto scorrere lungo tutta l’area del trattamento creando delle minuscole perforazioni.

Alcuni studi hanno evidenziato come questa azione provochi il rilascio dei fattori di crescita che a loro volta stimolerebbero la ricrescita dei capelli.

L’operatore solitamente applica un anestetico topico circa 45 minuti prima del trattamento il che riduce sensibilmente un’eventuale sensazione di dolore.

La sessione di microneedling ha una durata variabile in base alla dimensione dell’area da trattare ma in generale sono necessari circa 10 minuti.

Una volta terminato il microneedling, l’operatore può applicare una lozione topica od effettuare un’iniezione nella zona trattata a seconda di quello che è l’obiettivo della sessione.

Possibili effetti collaterali del microneedling

I possibili effetti secondari del microneedling sullo scalpo sono:

  • Lividi
  • Trasudazione dalle piccole perforazioni
  • Rossore
  • Gonfiore
  • Sensazione di dolore

Esiste anche il rischio che le piccole ferite possano cicatrizzare.

Solitamente l’area trattata può apparire arrossata ed infiammata per alcuni giorni dopo il trattamento ma la maggior parte dei dermatologi sono concordi nell’indicare come, dopo circa 5 giorni dalla sessione di microneedling, gli effetti secondari diminuiscano sensibilmente fino a scomparire.

E’ importante informare l’operatore sanitario prima di sottoporvi al trattamento in caso soffriate o abbiate sofferto di acne o eczema, se siete diabetici o avete una patologia che rallenta la guarigione delle ferite o se state assumendo sostanze anticoagulanti.

Il microneedling non è consigliato nemmeno per le donne incinte.

Utilizzare il Minoxidil immediatamente dopo una sessione di microneedling può aumentarne l’assorbimento il che potrebbe causare un maggior bruciore, prurito ed irritazione dello scalpo. È importante consultarvi con il vostro dermatologo al riguardo.

Lo scalpo può essere maggiormente sensibile all’azione del sole dopo il trattamento. E’ importante proteggere lo scalpo utilizzando un cappellino o una crema con fattore di protezione solare elevata.

Un’altro possibile rischio del microneedling sullo scalpo, è la possibilità che si verifichino infezioni. Sebbene gli aghi siano piccoli vi sono comunque delle micro ferite.

È necessario seguire i consigli dell’operatore sanitario per prevenire eventuali infezioni. La cura post trattamento comporta tener pulita l’area per alcuni giorni ed in alcuni casi l’uso di antibiotici orali o topici per prevenire qualsiasi tipo di rischio.

Microneedling: è possibile farlo da soli?

Per ridurre costi ed impegno in termini di tempo alcune persone scelgono di acquistare un dermaroller e di effettuare il trattamento autonomamente a casa.

Un’indagine di mercato ha evidenziato come questa scelta comporti un risparmio notevole, il trattamento presso di microneedling presso un estetista costa infatti 3 volte di più che l’approccio “domestico”

Vi sono però degli svantaggi significativi legati al voler sottoporsi autonomamente al microneedling a casa tra questi possiamo citare:

  • A volte è difficile capire esattamente che lunghezza di ago utilizzare
  • Non riuscire bene a vedere alcune zone del proprio scalpo come per esempio quella occipitale
  • Non essere in grado di individuare correttamente le aree da trattare così come farebbe un professionista
  • Avere difficoltà nel capire come usare correttamente il roller
  • Può essere difficile sapere quando è necessario fermarsi
  • Non sapere quanta pressione utilizzare e come far scorrere correttamente il dermaroller
  • Non disporre del trattamento adiuvante che può essere utilizzato per la specifica sessione come per esempio il PRP

Tutti questi fattori possono rendere la sessione di microneedling effettuata autonomamente a casa meno efficace di quella realizzata da un professionista del settore.

L’operatore sanitario inoltre saprà come aiutarvi a minimizzare i possibili effetti secondari del trattamento.

Può essere difficile, infatti, valutare e trattare eventuali complicazioni da soli.

Sebbene sia allentante comprare il proprio dermaroller è molto più sicuro lasciare questi dispositivi nelle mani di personale esperto nel loro utilizzo per il trattamento dei problemi di caduta dei capelli.

Molti dermatologi sconsigliano il microneedling a casa o affidandosi a persone che non hanno una formazione professionale adeguata.

Previous articleNow Hair Time: 10 alimenti che aiutano a combattere la caduta dei capelli
Next articleMinoxidil: Funziona per tutti i tipi di caduta?
Founder del Forum Bellicapelli dal 2005, punto di riferimento e guida per gli utenti al trapianto di capelli in Europa. Dopo essersi sottoposto a varie chirurgie con scarsi risultati, si è rivolto ai chirurghi internazionali Hasson&Wong i quali sono riusciti, grazie alla loro competenza chirurgica, ad eseguire un trapianto repair in maniera magistrale. Proprio grazie alla sue esperienza diretta in materia, ha deciso di condividere la sua esperienza in modo da poter indirizzare il pubblico alla scelta migliore nel percorso di cura della calvizie. Bola si occupa di aggiornare quotidianamente il forum e di scrivere articoli specifici sulla perdita dei capelli e la chirurgia della calvizie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here