Parietali (temple points): quando ricostruirli e quando no

0
3599
templepoints

La zona dei parietali (in inglese temple points) è una di quelle aree che più interessano i pazienti che spesso li vogliono ricostruire per incorniciare al meglio il viso, ridurre le dimensioni della fronte o avere una hairline più aggressiva. Non sempre però a nostro avviso è raccomandabile trattare questa zona, vediamo quindi di indicare in quali casi è preferibile evitare la ricostruzione e in quali casi invece l’intervento è consigliato. Si ringrazia il Dr.Bloxham e il Dr.Feller per la condivisione di parti di questo testo.

 

Pazienti per i quali è consigliata nella maggior parte dei casi la ricostruzione dei parietali:

  • Pazienti con una perdita di capelli significativa in generale nella zona delle tempie

Questo non significa che si debba trattare qualsiasi paziente che aveva dei parietali leggermente più definiti e che ora sta sperimentando un diradamento leggero o una minore densità in quell’area. La chirurgia è suggerita per persone che hanno un evidente miniaturizzazione nella zona parietale. Va sottolineato come esista una scala per coloro che soffrono di miniaturizzazione nella zona delle tempie/parietale:

Come si può vedere questa pazienti hanno una recessione nella zona superiore della regione temporale ed intervenire su altre aree dello scalpo con il trapianto senza trattare la zona parietale potrebbe portare ad un aspetto meno naturale, ció che molte volte è chiamato “effetto parrucchino”. In questi pazienti trattare l’area delle tempie/parietale congiuntamente o meno con altre zone dello scalpo è importante per ottenere un risultato del tutto naturale.

  • Pazienti con una perdita di capelli minima e che non necessitano di un gran numero di unità follicolari in altre zone dello scalpo.
  • Paziente che hanno un capello di calibro fine e un contrasto minimo tra colore della cute e del capello. Questi due fattori incidono molto a livello di naturalezza della ricostruzione dell’area parietale.
  • Pazienti non più giovanissimi per i quali la situazione è pressoché stabile e l’eventuale evoluzione futura piuttosto prevedibile.

 

Pazienti per i quali NON è consigliabile la ricostruzione dell’area dei parietali:

  • Paziente giovani con una situazione non stabile e che potrebbero necessitare in futuro un trapianto con un numero elevato di unità follicolari per trattare altre zone dello scalpo.
  • Pazienti a cui non si addice un’attaccatura aggressiva a causa delle loro proporzioni facciali
  • Pazienti con profonde stempiature (recessione profonda degli angoli fronto-temporali). Se il paziente presenta infatti profonde stempiature la ricostruzione dei parietali può accentuare questo problema facendo apparire la perdita delle tempie più profonda a causa dell’avanzamento del parietale.
  • Pazienti con capelli spessi (calibro sopra la media), scuri e che presentano un contrasto elevato tra colore del capello e carnagione: i capelli nell’area parietale sono solitamente molto fini. Persino utilizzano un numero adeguato di unità follicolari singole se i capelli sono neri e grossi, il triangolo parietali avrà sempre un aspetto un po’ artificiale
Previous articleLa tecnica esclusiva unica al mondo HST – PL – FUT hair science clinics
Next articleTrapianto di capelli Fue insoddisfacente: a cosa può essere dovuto?
Founder del Forum Bellicapelli dal 2005, punto di riferimento e guida per gli utenti al trapianto di capelli in Europa. Dopo essersi sottoposto a varie chirurgie con scarsi risultati, si è rivolto ai chirurghi internazionali Hasson&Wong i quali sono riusciti, grazie alla loro competenza chirurgica, ad eseguire un trapianto repair in maniera magistrale. Proprio grazie alla sue esperienza diretta in materia, ha deciso di condividere la sua esperienza in modo da poter indirizzare il pubblico alla scelta migliore nel percorso di cura della calvizie. Bola si occupa di aggiornare quotidianamente il forum e di scrivere articoli specifici sulla perdita dei capelli e la chirurgia della calvizie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.