Propecia | Il farmaco più usato al mondo contro la calvizie

3
1430
propecia

Propecia è il nome commerciale della finasteride prodotta dalla Merck. Finasteride è la stessa molecola che è presente nel Proscar, farmaco studiato negli anni 80 per combattere l’ipertrofia prostatica benigna. Dopo aver osservato che grazie all’assunzione di proscar (finasteride 5mg) ai soggetti a cui si doveva curare la prostata ricrescevano i capelli, è stato studiato come questo farmaco potesse essere somministrato per minimizzare gli effetti collaterali massimizzando il risultato sulla nostra chioma.

Nel 1997 il propecia è stato approvato dalla FDA per contrastare la perdita di capelli dovuta ad alopecia androgentica. La dose di finasteride contenuta in ogni pasticca è di 1mg.

 

Propecia, 5 alpha reduttasi e diidtritestosterone

Propecia è un inibitore dell’enzima 5alpha reduttasi che ha il compito di convertire il testosterone (ormone androgeno maschile) in diidrotestosterone. Il diidtritestosterone (chiamato anche DHT) è responsabile nell’uomo predisposto genticamente dell’ingrossamento della prostata e della perdita dei capelli. I due avvenimenti non sono necessariamente correlati e seppur alcune persone abbiamo problemi d’ipertrofia prostatica e di perdita di capelli alcuni sviluppano soltanto una delle due problematiche.

Nella perdita dei capelli dovuta ad alopecia androgenetica il DHT, presente in grandi quantità nello scalpo, ostacola l’afflusso sanguigno e l’apporto nutritivo ai follicoli piliferi che progressivamente diventano sempre più deboli e producono dei capelli sempre più fini.

La Molecola ha il compito di ridurre la percentuale di DHT nel corpo e quindi di arginare il più possibile questa problematica. Dipendentemente dalla predisposizione genetica di ognuno di noi, propecia può dare ottimi risultati, mantenimento o risultati pressochè nulli.

Propecia è stata soggetto di diversi studi che ne hanno approvato l’utilizzo e dimostrata l’efficacia nel medio e lungo periodo. Lo studio più importante è stato fatto nel 2012 in giappone con circa 3200 uomini che hanno assunto per tre anni consecutivi, tutti i giorni, una pastiglia di propecia (1mg/die). Quasi il 90% degli utilizzatori di propecia ha avuto miglioramenti sensibili dall’utilizzo del farmaco. Circa il 10% dei soggetti ha avuto una forte ricrescita, il 40% una crescita moderata il restante 40% una leggera ricrescita.

 

Propecia, proscar, dosaggi ed effetti collaterali potenziali

Sempre nel 2012 è stato dimostrato che l’assunzione dei propecia rispetto a proscar è più sicura nel caso di trattamento della calvizie dato che vengono minimizzati glie effetti collaterali e i risultati possono essere considerati equivalenti.

I tipici effetti collaterali di propecia sono riduzione del desiderio sessuale, del volume dell’eiaculato, dolore ai testicoli, minor potenza sussuale, sbalzi d’umore.

Quando bisogna assolutamente sospendere propecia in caso si verificassero degli effetti collaterali? Quando si presenta ginecomastia, rush cutanei, confiore facciale, prurito eccessivo, problemi di respirazione e orticaria bisogna recarsi subito dal medico e sospendere il farmaco.

Questo farmaco è ancora molto discusso, spesso sottovalutato e demonizzato. Non si conoscono le reali percentuali di effetti collaterali dovuto ad un’assunzione cronica e pluriennale del farmaco e negli ultimi anni nel bugiardino sono state inserite delle note che affermano come il farmaco potrebbe in qualche rarissimo caso causare degli effetti collaterali permanenti.

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.