Serenoa Repens: alternativa terapeutica o semplice aiuto?

0
53
Serenoa Repens

In ambito tricologico numerosi estratti fitoterapici sono proposti come rimedi naturali per la cura delle calvizie e tra questi la Serenoa Repens, grazie alle sue dimostrate proprietà anti-androgene, rappresenta sicuramente una delle alternative più valide e meglio studiate.

Sebbene in letteratura scientifica ad oggi non ci siano molti studi che abbiano valutato l’efficacia della Serenoa Repens come singola terapia nelle calvizie, di sicuro l’esperienza clinica quotidiana ci indica come tale sostanza rappresenti un valido supporto nelle terapia delle alopecie, soprattutto nei pazienti che non possono ricorrere alle cure convenzionali, perché restii a causa del timore dei sides o perché effettivamente impossibilitati ad assumerle a causa di effetti collaterali già manifestati, o semplicemente perché troppo giovani per essere sottoposti alle terapie farmacologiche convenzionali.

La Serenoa Repens, che conosciamo anche con il nome di Saw Palmetto, è una palma di piccole dimensioni della famiglia delle Areaceae, diffuse nell’area del Mediterraneo e degli Stati Uniti meridionali. I principi attivi presenti nella sue bacche rosse sono fitosteroli, flavonoidi, polisaccaridi e trigliceridi e le conferiscono importanti proprietà antiandrogene ed antinfiammatorie, conosciute e sfruttate da tempo nelle patologie urologiche.

In ambito tricologico l’azione della Serenoa Repens viene espletata essenzialmente sia attraverso l’azione di blocco parziale della 5 Alfa Reduttasi, enzima che sappiamo essere responsabile dell’attivazione del Testosterone e sia competendo con il DHT (forma attiva del Testosterone) per il legame al suo recettore citosolico: in questo modo previene la miniaturizzazione del Follicolo.

In commercio si trovano diversi preparati contenenti Serenoa Repens e ciò che li differenzia essenzialmente è il dosaggio della sostanza contenuta e l’associazione o meno ad antiossidanti, vitamine e oligoelementi. Gli studi scientifici a disposizione hanno, nella maggior parte dei casi, valutato l’efficacia di prodotti contenenti circa 320 mg di Serenoa, che è il dosaggio contenuto nella stragrande maggioranza di prodotti concepiti per patologie prostatiche, ma anche in questo caso i risultati ottenuti non sempre sono univoci, per cui risulta evidente come sia necessario valutare il singolo caso, scegliendo il dosaggio più appropriato in base alla storia clinica ed anamnestica del paziente, monitorando l’effettiva assenza di effetti collaterali e l’associazione a terapie farmacologiche convenzionali, come Finasteride e Minoxidil.

L’efficacia della Serenoa sulle patologie del capello è verosimilmente data da una sinergia dei diversi meccanismi d’azione, antiandrogeno ed antinfiammatorio e sicuramente possiamo affermare che in casi selezionati tale composto rappresenti una valida alternativa naturale alla Finasteride nel trattamento dell’Alopecia Andro-Genetica. In particolare nelle terapie combinate l’utilizzo della Serenoa Repens permette di limitare il dosaggio della Finasteride, mantenedo l’effetto farmacologico antiandrogeno dato dall’associazione delle due sostanze. Gli effetti collaterali, che tra gli altri possono coinvolgere la sfera sessuale, sono generalmente blandi e la sospensione del trattamento nel caso di una eventuale comparsa di sides, sono prontamente eliminabili con la sua sospensione.

Attualmente non esistono protocolli standardizzati per la somministrazione della Serenoa: a guidare la scelta è l’esperienza del dermatologo sulla base delle caratteristiche del singolo paziente.

Io personalmente cerco di preferire ove possibile l’associazione di integratori contenenti Serenoa, antiossidanti ed oligoelementi a dosaggi bassi di Finasteride, in modo da limitare l’esposizione farmacologica pur mantenendo un effetto antiandrogeno sistemico, ma tollerabile. Evitare la comparsa di sides diventa un imperativo categorico nella strategia terapeutica, visto che andrà mantenuta per lunghi periodi di tempo. In casi selezionati la somministrazione di Serenoa per via topica, in lozioni concepite ad hoc, può rappresentare una valida associazione e/o alternativa alle normali lozioni contenenti minoxidil e sostanze attive, se non tollerate.

Per concludere ricordo sempre che una terapia vincente è data dall’associazione delle molecole farmacologiche e dei vari principi attivi che abbiamo a disposizione , in modo tale da avere risultati apprezzabili in assenza di effetti collaterali.

Si ringrazia il dott. Massimo Gabellini per l’articolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.