Sto perdendo capelli, cosa faccio? 4 consigli Utili per capire il problema

0
4495
sto perdendo capelli

09L’articolo – Sto perdendo capelli – racchiude una serie di eventi che si possono verificare nei vari casi di Alopecia, Effluvio ecc..

Prima di tutto vorrei ricordare che BlogCalvizie è una piattaforma atta alla sola informazione e che non è assolutamente da considerarsi come sostitutivo al medico.

  • Il consiglio è sempre quello di:
  • recarsi da un Dermatologo esperto in capelli (Tricologo)
  • richiedere una diagnosi precisa del problema,
  • seguire costantemente le indicazioni dello specialista.

Sottoponetevi a controlli periodici (dermoscopia, tricogramma ecc.),

scattandovi delle fotografie per poter monitorare in maniera completamente oggettiva la situazione.

 

A) Stanno diventando più fini.

L’Alopecia Androgenetica colpisce circa il 50% della popolazione maschile adulta con diversa intensità e si manifesta con un assottigliamento dei capelli.

Le lunghezze (i fusti dei capelli) perdono intensità, vigore e i capelli crescono sempre più fini e corti.

L’alopecia Androgenetica è una condizione (non ancora classificata come patologia) caratterizzata da una progressiva miniaturizzazione del follicolo pilifero (riduzione di qualità e di spessore del capello) tramite l’azione del Diidrotestosterone, ormone androgeno fondamentale nella fase dello sviluppo dell’uomo convertito dal testosterone tramite enzima 5Alpha reduttasi di tipo 2.

L’alopecia può colpire anche il pubblico Femminile, appunto in questo caso viene definita alopecia Femminile.

 

B) Me ne stanno cadendo tanti lunghi.

In caso di Effluvium Telogen, i capelli entrano in fase di riposo e cadono, considerato “ricambio normale” se non acuto e non cronicizzato.

Come abbiamo già detto, durante la fase di Telogen Effluvium i capelli entrano in fase di riposo e cadono,

noteremo diversi fusti sul cuscino, nella spazzola e quasi tutti i capelli avranno un aspetto pieno (lunghi e grossi) anche se le guaine possono non essere più integre.

In questa fase la matrice si presenta cheratinizzata (successivamente analizzeremo nel dettaglio questo fenomeno con fotografie).

 

C) Me ne stanno cadendo tanti anche corti.

Nel caso dell’Anagen Effluvium, a differenza del telogen effluvium, il capello viene colpito nella fase ci crescita,

i capelli cadranno sia in fase di crescita che in fase di riposo.

In ipotesi di Anagen Effluvium, a differenza del telogen effluvium, il capello viene colpito nella fase ci crescita (anagen),

noteremo un numero consistente di fusti durante il lavaggio o strofinando la testa che però potrebbero avere una lunghezza molto variabile,

infatti il capello arriverà a caduta sia che possa rientrare in fase di crescita che in fase di riposo.

In questa fase la matrice non è caratterizzata, le guaine sono integre e la zona chetogena è ben pigmentata.

Potremo notare all’estremità inferiore del capello (nella zona del bulbo) una tipica forma ad uncino (anche in questo caso seguirà un articolo con dettagli sul fenomeno).

 

D) Li sto perdendo a chiazze.

L’Alopecia Areata o meglio conosciuta come AA è una patologia che comporta la caduta repentina dei capelli a chiazze

fino ad arrivare ad estendersi su tutto il cuoio capelluto, alla testa e a tutto il corpo, in questo caso chiamata Alopecia Totale.

L’alopecia Areata è una patologia molto diffusa nel mondo

e diversi studi dimostrano che poco meno del 2% della popolazione mondiale è stata soggetta a questo tipo di disturbo seppur in maniera temporanea.

 

In entrambi i casi (Alopecia Areata ed Alopecia Totale) si può parlare di:

  • malattie rare,
  • e croniche recidivanti.

 

Alopecia Areata = Patologia Autoimmune che si presenta come una repentina perdita di capelli a chiazze che possono presentarsi come diradate o glabre.

Alopecia Totale = Alopecia Areata pienamente evoluta che si può estendere a tutta la zona della testa e/o a tutto il corpo (peli del corpo, sopracciglia, barba, ciglia ecc..)

Previous articleTrapianto di Capelli per la Rimozione di Cicatrici – Funziona?
Next articleSanders nel 2024: Innovazione e Crescita nel Circuito Bellicapelli
Dr. Vincenzo Masullo
Il Dr. Masullo Vincenzo consegue la sua laurea in Medicina e Chirurgia presso la II Università degli Studi di Napoli. Spinto dalla sua passione, investe con dedizione nella sua formazione accademica, con la specializzazione in Microbiologia, sempre presso l’ateneo di Napoli, poi in Dermochirurgia e Chirurgia della Calvizie, presso l’Università degli Studi di Firenze. E’ membro delle più importanti associazione di settore: membro votante dell’ISHRS una delle più rilevanti organizzazioni mondiali nell’ambito della chirurgia della calvizie; è membro della World FUE Institute, della S.I.Tri. (Società Italiana di Tricologia) e di altre importanti organizzazioni del settore. Ha un’esperienza trentennale nell’ambito della chirurgia: nel 1992 le sue prime esperienze professionali chirurgiche in collaborazione, il Dr Masullo, oggi, è tra i più stimati chirurghi specializzati del trapianto di capelli con tecnica FUE. Il Dr. Masullo, pur ritenendo la Tecnica FUT (Strip Extraction) valida, con risultati indiscutibilmente ottimi, nel 2007 sceglie di utilizzare la Tecnica FUE (Follicular Unit Extraction), considerandola molto meno invasiva e più funzionale anche a quelle che erano le richieste dei pazienti, specializzandosi e divenendo un punto di riferimento nel campo. Il Dr Masullo utilizza un micro punch manuale del diametro di 0,6 / 0,8 millimetri riducendo la traumaticità alle unità follicolari nell’atto della estrazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.