Vitamina E – un prezioso alleato per i capelli

0
5066

Vitamina E – un prezioso alleato per i capelli

Esiste un legame tra la vitamina E e il benessere dei capelli. Vediamo quali sono le proprietà benefiche di questa vitamina e come può essere introdotta nell’alimentazione

 

Il grande potere antiossidante della vitamina E

Avendo un grande potere antiossidante, la vitamina E è in grado di inibire la produzione di radicali liberi e di donare benessere sotto vari punti di vista.

radicali liberi si presentano come molecole ossidanti prodotte dal metabolismo dell’ossigeno, quindi dalla respirazione.
Essi possiedono uno o più elettroni spaiati (liberi) e questo li rende fortemente reattivi, poiché instabili. La loro formazione, oltre che essere nociva, causa differenti problematiche cutanee e malattie degenerative. Ad esempio: macchie della pelle, formazione di rughe, perdita di capelli, patologie come Parkinson o Alzheimer e persino problematiche cardiache.

 

I benefici della vitamina E

La vitamina E è in grado di bloccare la produzione di radicali liberi grazie alle sue caratteristiche antiossidanti e liposubili; essendo in grado di intromettersi tra i lipidi, riesce così a proteggere tutte le strutture cellulari.

Ma i suoi benefici non finiscono qui: essa viene coinvolta anche nelle funzioni delle difese immunitarie del nostro corpo, nella circolazione del sangue e nei processi anti-infiammatori. Oltretutto, possiede un ruolo nella trasmissione di essenziali segnali e funzioni cellulari (es. espressione genica).

 

Quali sono gli effetti della Vitamina E sul cuoio capelluto?

Da alcuni studi sono emersi i benefici che la vitamina E è in grado di donare ai capelli. Svolge un ruolo nella regolazione della produzione sebacea e dei livelli di PH del cuoio capelluto.

 

Spesso un’iperproduzione sebacea e un’alterazione dei normali livelli di PH dei cuoio capelluto, possono portare ad avere una chioma spenta e capelli fragili. I primi segnali di questa condizione possono essere prurito, produzione di forfora e perdita di capelli. L’uso di prodotti detergenti a base di vitamina E può aiutare a ridare nuova vita ai capelli e a ridurre questi fastidiosi sintomi.

Infine, la vitamina E ha anche un effetto emolliente contro i capelli secchi e aridi. Riuscendo a mantenere il cuoio capelluto idratato e umido alla radice, rende i capelli più vivi, forti e lisci.

 

Effetti collaterali e precauzioni – come assumerla

Vediamo le differenze tra l’assunzione alimentare e quella supplementare da fonti esterne (integratori di Alfa-tocoferolo) 

Occorre innanzitutto precisare che c’è differenza tra i due tipi di assunzione. Mentre la prima sarebbe sicuramente da preferire, la seconda potrebbe dar vita ad alcuni effetti indesiderati, in alcuni casi.

Una dose eccessiva, assunta anche in tempi brevi, può causare effetti collaterali gravi quali emorragie derivanti dall’alterazione dell’aggregazione piastrinica.

È di fondamentale importanza attenersi alle dosi giornaliere consigliate per gli integratori. Si noti che alcuni dati clinici hanno riportato un aumento della percentuale di casi di ictus per emorragia.

Le indicazioni per l’assunzione sono le seguenti:

  • Un massimo di 1000 mg/giorno (1.500 UI / al giorno di vitamina E naturale o 1.100 UI /al giorno derivanti da sintesi)
  • Assunzione per brevi periodi (da alcun settimane ad un massimo di 3 mesi)

 

La vitamina E negli alimenti – dove si trova?

I cibi che possiedono una spiccata quantità di vitamina E sono:

  • Alimenti vegetali (semi oleosi, oli)
  • Alcuni ortaggi
  • Uova
  • Burro
  • Frutta fresca

Per riuscire ad apportare al nostro organismo la giusta dose di vitamina E è consigliabile seguire, quanto più possibile, un sana e curata alimentazione. Questo aiuterà non solo il benessere dei capelli ma di tutto l’organismo, grazie all’introduzione di tutte le vitamine necessarie.

Previous articleLa Dermatite Seborroica: cause, terapie e consigli utili
Next articleNow Hair Time
Dr. Vincenzo Masullo
Il Dr. Masullo Vincenzo consegue la sua laurea in Medicina e Chirurgia presso la II Università degli Studi di Napoli. Spinto dalla sua passione, investe con dedizione nella sua formazione accademica, con la specializzazione in Microbiologia, sempre presso l’ateneo di Napoli, poi in Dermochirurgia e Chirurgia della Calvizie, presso l’Università degli Studi di Firenze. E’ membro delle più importanti associazione di settore: membro votante dell’ISHRS una delle più rilevanti organizzazioni mondiali nell’ambito della chirurgia della calvizie; è membro della World FUE Institute, della S.I.Tri. (Società Italiana di Tricologia) e di altre importanti organizzazioni del settore. Ha un’esperienza trentennale nell’ambito della chirurgia: nel 1992 le sue prime esperienze professionali chirurgiche in collaborazione, il Dr Masullo, oggi, è tra i più stimati chirurghi specializzati del trapianto di capelli con tecnica FUE. Il Dr. Masullo, pur ritenendo la Tecnica FUT (Strip Extraction) valida, con risultati indiscutibilmente ottimi, nel 2007 sceglie di utilizzare la Tecnica FUE (Follicular Unit Extraction), considerandola molto meno invasiva e più funzionale anche a quelle che erano le richieste dei pazienti, specializzandosi e divenendo un punto di riferimento nel campo. Il Dr Masullo utilizza un micro punch manuale del diametro di 0,6 / 0,8 millimetri riducendo la traumaticità alle unità follicolari nell’atto della estrazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.